ZONALI

Print Friendly

DESIGNAZIONISORVEGLIANZA GAREFORMAZIONE: GIUDICI DI GARAFORMAZIONE: DIRETTORI DEI TIRI

“Compiti primari del Responsabile Zonale Giudici di Gara sono:
A) designare, i Giudici di Gara per le gare del Calendario Interregionale;
B) d’intesa con i Comitati Regionali competenti per territorio promuovere corsi finalizzati all’acquisizione delle qualifiche di Giudice di Gara interregionale e di Direttore dei Tiri;
C) effettuare la biennale verifica delle competenze dei Direttori dei Tiri nello svolgimento dei loro compiti come stabilito dal presente regolamento e seguendo le linee guida definite dal D.D.V.
D) diffondere la conoscenza e la corretta interpretazione dei Regolamenti presso le Società o Associazioni Sportive affiliate d’intesa con i Comitati Regionali;
E) collaborare con la Commissione Ufficiali di Gara nell’espletamento dei suoi compiti istituzionali.” (art. 30.1 del Regolamento Ufficiali di gara)

Questa pagina contiene informazioni utili ai Responsabili zonali per l’esercizio delle loro funzioni. Essa si divide in tre paragrafi, ognuno dedicato ad una delle attività proprie dello Zonale, ovvero le designazioni, la sorverglianza gare e la formazione.

Quanto ivi contenuto ha funzione meramente indicativa e non si sostituisce ai testi ufficiali della FITARCO.

DESIGNAZIONI

“Le giurie per le gare del calendario interregionale sono designate dal Responsabile Zonale competente per territorio e trasmesse alla Commissione Ufficiali di Gara. Le giurie sono formate, di norma, da Giudici di Gara appartenenti alla Zona in cui la gara si svolge e, nel caso in cui ciò risulti impossibile, da Giudici di Gara delle Zone limitrofe.” (art. 40.6 del Regolamento Ufficiali di Gara)

Spettano al Responsabile zonale tutte le designazioni delle gare di calendario interregionale, sperimentale e giovanile. Esse debbono essere effettuate con cadenza al massimo trimestrale e trasmesse alla Segreteria federale tramite l’apposita procedura informatica entro il giorno 5 del mese precedente il periodo arbitrale di riferimento (5 dicembre, 5 marzo, 5 giugno e 5 settembre – cfr. comunicazione prot. 4895/2011).

ATTENZIONE: a partire dalle designazioni per l’anno 2016 la Commissione ha deciso di devolvere, in via sperimentale, la proposta delle designazioni delle gare di calendario nazionale, internazionale (esclusi gli eventi federali e internazionali) e nazionale giovanile ai rispettivi responsabili zonali.

Le proposte di designazione dovranno essere inviate per posta elettronica alla Commissione entro il 10 del secondo mese precedente ogni semestre (10 novembre e 10 maggio). La CUG si riserva di modificare le designazioni proposte.

Ogni proposta di designazione nazionale e internazionale deve comprendere:

– i nominativi dei tre giudici di gara designati con l’indicazione di quale tra costoro è designato capoterna (che dovrà avere almeno la qualifica nazionale);

– i nominativi di almeno due sostituti da chiamare in caso di sopravvenuta indisponibilità di uno o più membri della terna.

Ogni designazione nazionale o internazionale deve contenere almeno il nominativo di un giudice di gara non appartenente alla zona in cui si svolgerà la gara. Sul punto si raccomanda di consultarsi con i R.z. delle zone limitrofe al fine di concordare il nominativo adatto.

Le sostituzioni nelle gare di calendario nazionale, internazionale e nazionale giovanile saranno gestite direttamente dalla CUG.

I responsabili zonali che non intendono proporre le designazioni nazionali nel territorio di loro competenza sono pregati di comunicarlo alla CUG a mezzo posta elettronica, così che provvederà direttamente la stessa a tale incombente.

La CUG raccomanda, nel procedere a tuttel le designazioni di propria competenza, di adottare un criterio di rotazione e di evitare in particolare:
– di designare un giudice di gara a gare organizzate dalla propria società di appartenenza.
– di far ruotare i giudici di gara della propria zona, in modo da assicurare che gli stessi non arbitrino le stesse gare frequenza (in particolare è sconsigliabile che un arbitro arbitri la medesima gara l’anno successivo).
– effettuare delle valutazioni costi/distanza nel predisporre le rotazioni al fine di contenere il più possibile i costi per le società organizzatrici nell’ambito dei sopramenzionati criteri.

Torna in cima

 SORVEGLIANZA GARE

(attivo dal 2016)

 

Torna in cima

FORMAZIONE: GIUDICI DI GARA

RIUNIONI PERIODICHE
Al fine di curare al meglio l’aggiornamento dei propri giudici di gara e gestire eventuali problematiche locali che possano emergere, la CUG raccomanda di organizzare almeno 4 riunioni l’anno (una per trimestre) per ogni zona.
La riunione dev’essere convocata a mezzo email da parte del Responsabile zonale e dovrà indicare l’ordine del giorno degli argomenti trattati.
Della stessa verrà redatto verbale da trasmettere in copia solo alla CUG (ove sia previsto il rimborso spese copia del verbale dovrà essere mandato anche all’Ufficio gare).
Il verbale dovrà specificare sia le modalità di svolgimento delle stesse che i vari interventi dei partecipanti.

CORSI PER GIUDICI DI GARA

(in aggiornamento)

Torna in cima

FORMAZIONE: DIRETTORI DEI TIRI

(in aggiornamento)

 Torna in cima