Chiarimenti in materia di antidoping

Print Friendly, PDF & Email

Sono giunti alla Commissione Ufficiali di Gara alcuni chiarimenti da parte di Stefano Osele, Presidente della Commissione Antidoping FITArco, in merito alla normativa antidoping vigente, che vengono qui sotto riportati a beneficio dei Giudici di Gara:

  1. “Di norma la FITArco ed il CONI non hanno mai richiesto e, presumo, non richiederanno controlli antidoping sulle Gare ‘NON AGONISTICHE’. Purtroppo questa procedura non viene riconosciuta Dal Ministero della Salute, il quale ha facoltà di inviare sia nelle suddette gare, come in quelle giovanili (già successo, ndr), i medici per controlli a sorpresa;
  2. E’ già accaduto che in verbali redatti da alcuni GdG, oltre alla comunicazione riguardante l’effettuazione di controlli antidoping, gli stessi abbiano riportato i nominativi delle persone  interessate dai controlli stessi, ledendo il diritto alla Privacy di tali Atleti (vedi NORME SPORTIVE ANTIDOPING, ndt). Si raccomanda quindi per il futuro di non menzionare più l’identità di soggetti eventualmente inseriti nella catena dei tests, al fine di non incorrere in reclami poco piacevoli da parte degli stessi.”